città - bulgaria e romania - area schengen
Immigration|23 Febbraio 2024|

Bulgaria e Romania entrano nell’area Schengen

Dal 31 marzo 2024 saranno semplificati gli spostamenti e oneri amministrativi per gli spostamenti verso Bulgaria e Romania, segnando una tappa importante per l’integrazione regionale europea.

La Bulgaria e la Romania diventeranno membri parziali dell’area Schengen il 31 marzo 2024, segnando una tappa importante per le imprese che operano o intendono espandersi nei mercati dell’Europa orientale.

Come dimostrato da altre recenti integrazioni, l’adesione di Bulgaria e Romania all’area Schengen semplificherà gli spostamenti transfrontalieri delle imprese e ridurrà le complessità logistiche e gli oneri amministrativi creando un ambiente commerciale più efficiente e agile permettendo a dirigenti e dipendenti di muoversi liberamente tra gli Stati membri dell’area Schengen.

L’integrazione di Bulgaria e Romania nell’area Schengen dimostra l’impegno dell’Unione Europea per una più stretta cooperazione economica, con l’obiettivo di favorire un mercato più coeso e interconnesso per le aziende che esplorano le opportunità nell’Europa orientale, rafforzando i legami commerciali, stimolando la crescita economica e attirando investimenti esteri nella regione

Per le multinazionali, l’adesione all’Area Schengen contribuirà a facilitare la mobilità dei talenti, semplificando anche i processi di distacco transnazionale e le attività di global mobility. I dipendenti sperimenteranno una maggiore facilità di attraversamento delle frontiere, rendendo più facile l’assunzione di talenti internazionali e incoraggiando la condivisione delle conoscenze. Si prevede che ciò contribuirà a creare una forza lavoro più diversificata e qualificata, migliorando la competitività delle aziende della regione.

Redazione ECA Italia
Redazione ECA ItaliaRedazione ECA Italia

Lascia un commento