Tax|29 Febbraio 2024|

AIRE: sanzioni fino a 5.000 euro per chi non si iscrive

La Legge di Bilancio 2024 introduce una sanzione di 1000 euro per ogni anno di mancata iscrizione.

L’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) introdotta dalla Legge n. 470/1988, rappresenta un obbligo per i cittadini italiani che trasferiscono la propria residenza all’estero per periodi superiori a 12 mesi.

L’iscrizione AIRE consente di accedere ad alcuni benefici e diritti per i soggetti con cittadinanza italiana, espletati dalle rappresentanze Consolari italiane all’estero (es. rinnovo dei documenti, rilascio di certificati di residenza, voto per corrispondenza); la mancata iscrizione comporta, ad esempio, la perdita del diritto all’assistenza sanitaria di base in Italia (salvo quella urgente presso i Pronto Soccorso per un periodo di 90 giorni).

A partire dal 2024, come previsto dalla dall’articolo 1, comma 242 della Legge n. 213 del 30 dicembre 2023 (Legge di Bilancio 2024), sono state inasprite le sanzioni amministrative già previste, da 200 a 1.000 euro per ogni anno di mancata iscrizione, fino a un massimo di 5 anni.

L’iscrizione all’AIRE avviene online tramite il portale Fast it della Farnesina, cui dal 2026 sarà possibile accedere solo tramite SPID.

Redazione ECA Italia
Redazione ECA ItaliaRedazione ECA Italia

Lascia un commento