Indennità disagio

Indennità disagio

L’indennità disagio è identificata attraverso una percentuale della RAL in riferimento alla specifica situazione ambientale della località di destinazione ed al suo rapporto con la località di provenienza. É un elemento che differenzia l’espatrio in Paesi assimilabili a quello di origine da quello in Paesi più lontani e disagiati. Ai fini della determinazione di questa componente tutte le località sono opportunamente classificate in funzione del grado di disagio che presentano. Il livello di disagio tiene conto di una serie di fattori di valutazione con particolare riguardo a (metodologia ECA):

  • condizioni climatiche e culturali
  • beni di consumo
  • organizzazione sanitaria
  • lontananza ed isolamento
  • situazione politica e rischi di criminalità
  • attrezzature logistiche
  • servizi pubblici e sviluppo

Dal livello di disagio si ricava la percentuale da applicare alla RAL determinando così l’ammontare dell’indennità.

In alternativa, l’indennità di disagio può essere identificata in valore assoluto (giornaliero/mensile), differenziato in base alla fascia di disagio della località e al livello di inquadramento.

L’indennità disagio è identificata attraverso una percentuale della RAL in riferimento alla specifica situazione ambientale della località di destinazione ed al suo rapporto con la località di provenienza. É un elemento che differenzia l’espatrio in Paesi assimilabili a quello di origine da quello in Paesi più lontani e disagiati. Ai fini della determinazione di questa componente tutte le località sono opportunamente classificate in funzione del grado di disagio che presentano. Il livello di disagio tiene conto di una serie di fattori di valutazione con particolare riguardo a (metodologia ECA):

  • condizioni climatiche e culturali
  • beni di consumo
  • organizzazione sanitaria
  • lontananza ed isolamento
  • situazione politica e rischi di criminalità
  • attrezzature logistiche
  • servizi pubblici e sviluppo

Dal livello di disagio si ricava la percentuale da applicare alla RAL determinando così l’ammontare dell’indennità.

In alternativa, l’indennità di disagio può essere identificata in valore assoluto (giornaliero/mensile), differenziato in base alla fascia di disagio della località e al livello di inquadramento.