Blue Card

Blue Card

La Blue Card è una procedura prevista dall’ art. 27 quater del Testo Unico Immigrazione, recentemente modificato dal D.Lgs. 152/2023 (con effetto dal 17 novembre 2023), che consente l’assunzione di personale Extra UE “altamente qualificato” in qualsiasi momento dell’anno, al di fuori delle quote fissate dal decreto flussi.

È “altamente qualificato” ai sensi del nuovo Decreto 152/2023 chi è in possesso:

– di titoli di istruzione superiore di livello terziario di durata almeno triennale o di una qualificazione professionale di livello post secondario di durata almeno triennale o corrispondente almeno al livello 6 del Quadro nazionale delle qualificazioni;

– di una qualifica professionale superiore attestata da almeno 5 anni (3 per i dirigenti e specialisti del settore ICT) di esperienza di livello paragonabile ai titoli d’istruzione superiori di livello terziario, pertinenti alla professione o al settore specificato nel contratto di lavoro o all’offerta vincolante;

– di un contratto di lavoro/offerta di lavoro vincolante di almeno 6 mesi, che preveda una retribuzione annuale non inferiore a quella prevista dal CCNL di riferimento e comunque non inferiore alla retribuzione media annuale lorda ISTAT.

La Blue Card è una procedura prevista dall’ art. 27 quater del Testo Unico Immigrazione, recentemente modificato dal D.Lgs. 152/2023 (con effetto dal 17 novembre 2023), che consente l’assunzione di personale Extra UE “altamente qualificato” in qualsiasi momento dell’anno, al di fuori delle quote fissate dal decreto flussi.

È “altamente qualificato” ai sensi del nuovo Decreto 152/2023 chi è in possesso:

– di titoli di istruzione superiore di livello terziario di durata almeno triennale o di una qualificazione professionale di livello post secondario di durata almeno triennale o corrispondente almeno al livello 6 del Quadro nazionale delle qualificazioni;

– di una qualifica professionale superiore attestata da almeno 5 anni (3 per i dirigenti e specialisti del settore ICT) di esperienza di livello paragonabile ai titoli d’istruzione superiori di livello terziario, pertinenti alla professione o al settore specificato nel contratto di lavoro o all’offerta vincolante;

– di un contratto di lavoro/offerta di lavoro vincolante di almeno 6 mesi, che preveda una retribuzione annuale non inferiore a quella prevista dal CCNL di riferimento e comunque non inferiore alla retribuzione media annuale lorda ISTAT.