Regime impatriati Make up artist
Tax|28 Gennaio 2022|

Regime impatriati per ex collaboratrice estera

Con la risposta n. 32 del 18 gennaio, l’Agenzia delle entrate ha analizzato l’applicabilità del regime impatriati ad una famosa Make up artist rientrata in Italia dopo un periodo di residenza estero.

Il caso riguarda una cittadina italiana trasferitasi all’estero dal 2007 per frequentare un corso. Nel 2008 ha fondato un canale web ed ha assunto nel corso degli anni diversi incarichi di collaborazione come make up artist. Nel 2014 ha iniziato una collaborazione con società italiane facenti parte di un Gruppo operante nel settore dell’editoria digitale, prestando svariate attività di consulenza da remoto dall’estero.

Nel 2021 si è infine trasferita in Italia a seguito della stipula del contratto di lavoro dipendente con una delle società del Gruppo per cui collaborava in precedenza dall’estero, assumendo l’incarico di National Make Up Key Professional & Chief Creative Officer.

L’istante richiede se sia applicabile il regime impatriati ai redditi ai redditi di lavoro dipendente corrisposti dalla Società italiana in considerazione della precedente collaborazione dall’estero.

L’Agenzia ha ritenuto ammissibile l’accesso al regime impatriati. Nonostante nell’istanza è sia stato posto l’accento sulla differente natura delle attività svolte durante la consulenza dall’estero da quella che la persona svolge come lavoratrice dipendente, l’Agenzia delle entrate non valorizza la diversa natura degli incarichi e delle attività che la lavoratrice svolge in Italia. È possibile – secondo l’Agenzia – accedere adesso al regime fiscale di favore qualora siano rispettate tutte le condizioni previste dall’articolo 16 del d. lgs. n. 147 del 2015.

A parare di chi scrive, secondo tale interpretazione l’accesso al regime degli impatriati sarebbe anche garantito sia nel caso in cui, una volta avvenuto il trasferimento in Italia, la persona cambi mansione, sia nel caso in cui la persona continui a svolgere la medesima attività lavorativa prestata in precedenza per il medesimo datore di lavoro estero.

Santi Calderone
Global Mobility Senior Tax Manager
ECA Italia

Luigi Murgo
Tax & Mobility Manager
ECA Italia

Santi Calderone
Santi CalderoneGlobal Mobility Senior Tax Manager

Lascia un commento